L’anno 2020 è stato l’anno della pandemia di Covid-19, che ha colpito tutti, senza fare alcuna distinzione, ma che sicuramente ha avuto effetti ancora più drammatici per le persone che non hanno una casa. Forse, uno dei pochi aspetti positivi che si possono trovare in questa difficile situazione è che, con queste mascherine, tutti sembriamo “un po’ più uguali” condividendo le stesse preoccupazioni, responsabilità e reciproche attenzioni.

La Bartolomeo sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria ha continuato a stare accanto agli ultimi, la sua porta è sempre stata aperta. In via Camerana non abbiamo chiuso un giorno. Certamente ci siamo attrezzati con mascherine, guanti, facendo mantenere le distanze, ma senza mai far venir meno la “vicinanza” alle persone. Dal momento che alcune mense per i bisognosi avevano chiuso, ci siamo adeguati e abbiamo anticipato lorario di apertura, in modo da poter distribuire il pranzo. Nei mesi di marzo, aprile e maggio sono passate in Via Camerana circa 140/150 persone al giorno, contro le 70/80 che passano normalmente. Questo indica come è aumentato il bisogno di avere un supporto alimentare. Molte persone per la prima volta hanno bussato alla nostra porta in cerca di aiuto materiale e morale.

Per leggere i dettagli dell’attività svolta nel 2020 scarica una copia del nostro. Report 2020


“Ai sensi dell’articolo 1, commi 125-129, della legge 124/2017, si attesta che l’Associazione Bartolomeo e C Onlus, codice fiscale 97512830015, in data 16 agosto 2018 ha ricevuto da Cinque per mille euro 17.371,00 per erogazione quote 5x1000 anno 2016 2015”